Registrati per ricevere la nostra newsletter e partecipare al dibattito dell'Associazione.

Ogni battezzato può e deve evangelizzare

Nelle omelie quotidiane a Santa Marta, il vescovo di Roma ripropone la vicenda delle comunita’ cristiane giapponesi rimaste per duecento anni senza preti.

Quando nel 1854, con l’arrivo della marina americana, il commodoro Matthew Perry fa aprire al mondo il Giappone i missionari che tornano trovano tutte le comunita’ cristiane sopravvissute alla persecuzione; tutti sono battezzati, catechizzati, sposati in chiesa e quelli che erano morti sono stati sepolti cristianamente.

Ma se non c’erano preti chi ha fatto questo? I battezzati.

Sorge allora spontanea la domanda: nel cristianesimo è essenziale la presenza dei preti? Un interrogativo attuale, soprattutto in un tempo di scarse vocazioni, per lo meno nel nostro mondo occidentale.

Col nostro corso cercheremo di affrontare questo tema da varie angolature: storiche, bibliche ed ecclesiastiche.

Il primo incontro e’ affidato proprio alla chiesa valdese che si proclama cristiana e che non riconosce un sacerdozio nel suo interno. Sara’ la dottoressa Maria Bonafede, pastora, già moderatore della Tavola Valdese , a illustrare con obiettività e completezza la posizione della sua chiesa rispetto ai sacerdoti.

Lo stretto legame tra evento liturgico, sacerdozio e ruolo della liturgia entro l’ambito del cristianesimo sara’ oggetto della conferenza tenuta dal professor Giorgio Bonaccorso.

Il professor Corrado Marucci ci illustrera’ l’evoluzione che si e’ operata nella struttura legislativa e nella dottrina della chiesa durante i suoi duemila anni di storia.

Sara’ l’ex direttore della Civilta’ Cattolica, Gianpaolo Salvini, a intrattenerci sugli aspetti teorici e pratici dei preti sposati e non sposati. Partendo dal concilio di Elvira del 306 al consilio di Costantinopoli del 692 c’è una legislazione che riflette la situazione della chiesa d’occidente e della chiesa orientale rispetto a questo argomento. Si tratta di un tema sul quale si appuntano le attese e le curiosità della comunità cristiana e non.

Infine il professor Marcello Pera, ex presidente del senato, offrira’ un quadro complessivo della situazione della chiesa a contatto con la modernità. In primo piano, anche in questo incontro conclusivo, la questione della presenza o assenza dei preti.

 

di Padre Mario Ciman, S.J.- assistente ex-Alunni