Registrati per ricevere la nostra newsletter e partecipare al dibattito dell'Associazione.

30
Mag

0

La missione e l’identità dell’Associazione di P. Amodio, presidente

La nostra missione è prima di tutto quella di essere un luogo in cui mettersi in ascolto e in dialogo davanti al Signore, aperti alla contemplazione, al discernimento e all’azione in comunione con altre persone che hanno compiuto un tratto della loro vita entro un’istituzione ignaziana.

Siamo quindi “ex”, di diverse età e con retroterra culturali e professionali spesso assai diversi. Ci accomuna questa preposizione latina, “ex”, carica di significati in ambiti linguistici diversi, eppure tra loro legati.

Il primo di questi valori semantici è emettere «Da, fuori, via»: veniamo tutti da esperienze educative ignaziane. Si tratta del Collegio Antonianum, la cui attività è ormai cessata dopo una lunga storia, del Centro Antonianum (un tempo centro giovanile, ora Centro Ignaziano di Cultura e Formazione: https://www.antonianumpadova.it/sito/), di cui siamo una delle realtà, oppure della Residenza Padre Carlo Messori (https://www.residenzamessori.it/, voluta e sostenuta dagli ex-alunni con l’approvazione della Compagnia di Gesù. È “da (ex)” questo sentiero educativo che si genera non una diaspora disordinata, ma una significativa rete di relazioni che porta frutti nuovi.

Dunque, dopo un periodo di vita che è stato anche di formazione spirituale comune, siamo “lanciati” nel mondo con la responsabilità di trafficare e far fruttare ciò che ci è stato consegnato: una missione di competenza da vivere nella professione, nella famiglia, nella società in spirito di servizio e in fraternità incontro all’Uomo, sempre accanto al Signore.

Cercherò ora di riassumere, almeno in parte, alcuni tratti caratteristici per chi non ci conosce e volesse incontrarci.

L’ Associazione Ex-Alunni dell’Antonianum (https://www.exantonianum.com/), a cui possono chiedere l’adesione persone che siano state iscritte per almeno un anno ad una delle varie realtà facenti capo all’Antonianum, persegue i seguenti obiettivi:

  • sostenere e facilitare rapporti di amicizia e collaborazione fra ex-alunni
  • sostenere, con opportune iniziative, la vita animata dallo Spirito Santo negli ex-alunni con iniziative relative alla missione professionale, familiare, sociali ed ecclesiale degli ex-alunni
  • realizzare iniziative di carattere culturale che aiutano a “leggere” il tempo presente in modo critico e obiettivo
  • favorire, negli associati, la disponibilità a sostenere in modo individuale ed associato le iniziative apostoliche promosse dall’Antonianum.

La residenza Messori mira a promuovere, in una realtà di convivenza:

  1. un’esperienza di crescita personale ed accademica realizzata nel confronto quotidiano in comunità e con se stessi. Tale esperienza si esplica sia della dimensione umana e intellettuale, sia nella gestione pratica della vita interna e delle sue esigenze organizzative
  2. valori di gratuità, spirito critico, apertura mentale, tensione al meglio (“magis”), crescita personale

A tal fine, viene richiesta ai residenti la disponibilità a partecipare ad iniziative, organizzate con un piano annuale, miranti a fornire occasioni:

  1. di socializzazione
  2. di formazione culturale e professionale
  3. di confronto aperto con il messaggio evangelico

Tali iniziative vengono organizzate dal Consiglio di Amministrazione della Residenza in accordo e con il concorso di ex-alunni, ex-residenti, residenti e Padri Gesuiti.

Lavoriamo in costante contatto con la FEDEREX, la Federazione degli ex-alunni della Compagnia di Gesù d’Italia e con la World Union of Jesuit Alumni (WUJA: https://wuja.org/).

Piero Amodio, Presidente Associazione ex-Alunni Antonianum

Padre Mario Ciman S.J., Assistente Spirituale Associazione ex-Alunni Antonianum