17
Dic

0

Profilo dei relatori e calendario del corso di cultura 2018 – A cura di Francesco Angrilli

 

MARCELLO CORADINI
Marcello Coradini è uno dei fondatori della Planetologia Italiana ed Europea. Ha svolto la sua attività prima presso l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, ove è stato coordinatore e poi responsabile dei programmi di esplorazione del Sistema Solare e poi presso il famoso Jet Propulsion Laboratory.
Importanti i suoi lavori sull’azione di erosione eolica di Marte e sulla distribuzione in profondità del permafrost. Significativi quelli sulla craterizzazione di Mercurio, che hanno introdotto in planetologia il concetto di “entropia di craterizzazione” e il calcolo delle curve ipsometriche di Marte e Venere confrontate con quelle del nostro pianeta. Importanti anche lo sviluppo di tecniche di accelerazione
di proiettili per la simulazione dell’impatto di un asteroide su una superficie planetaria a più di 10.000 m/s, la riproduzione di campi magnetici e il loro effetto sulle superfici impattate da corpi meteorici, dimostrando per la prima e unica volte in esperienze di laboratorio l’esistenza di processi magnetici fino ad allora sconosciuti. Per essi ha ottenuto il NASA Special Award for Outstanding Scientific
Achievements e il Golden Badge Award dell’European Geophysical Union (EGU), dove ha promosso la fondazione della sezione  lanetologica.

STEFANO ZAMAGNI
Professore di Economia Politica all’Università di Bologna, ha insegnato “International Trade Theory”, e altri corsi alla John Hopkins University, Bologna Center, dove è tuttora vice-direttore e Adjunct Professor of International Political Economy. Ha collaborato con il Social Trends Institute (New York-Barcellona) per la riunione di esperti “Family Policies in Western Countries”, tenuta a Roma nell’aprile 2004.
Nel 1991 divenne consultore del Pontificio consiglio della giustizia e della pace, e poi membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Nel 1999 fu ammesso alla New York Academy of Sciences. Nel 2007 il governo Prodi II lo nomina presidente dell’Agenzia per le Onlus, ente governativo con funzioni di vigilanza e controllo, promozione, consulenza a Governo e Parlamento in materia di associazioni no
profit. In qualità di consultore del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, fra il 2007 ed il 2009 ha collaborato col Papa Benedetto XVI per il testo dell’Enciclica Caritas in veritate. Il 9 novembre 2013 è stato nominato da Papa Francesco membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze.

ANTONIO NAVARRA

E’ il presidente del Centro Euro-Mediterraneo  sui Cambiamenti Climatici. Nato a Napoli nel 1956, si è laureato in Fisica a Bologna nel 1980 ed è tornato in Italia nel 1986 dopo aver conseguito il dottorato di Ricerca all’Università di Princeton, presso il Geophysical Fluid Dynamics Laboratory. È dirigente di ricerca all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dove svolge la sua attività nel campo della simulazione del clima con i modelli numerici di circolazione generale. E’ stato membro del consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. E’ Affiliate Scientist del National Center for Atmospheric Research in USA e membro del Scientific Advisory Committee del Asia-Pacific Climate Center in Sud Corea. Gli interessi scientifici del Dr. Navarra si concentrano sull’investigazione dei meccanismi dinamici che regolano il clima su scala globale, con particolare riguardo alla variabilità climatica naturale del sistema atmosfera-oceano su scale interannuali, decadali e secolari. L’obbiettivo generale è comprendere e documentare i modi principali di variabilità del clima attraverso l’uso di metodi statistici, simulazioni numeriche e modelli semplificati. Navarra insegna nel corso di dottorato “Scienza e Gestione dei Cambiementi Climatici” dell’Universita’ Ca’ Foscari di Venezia.

 

ROBERTO GIACOBAZZI
E’ laureato in Informatica all’Università di Pisa dove ha conseguito il Dottorato di Ricerca. Come post-doc ha frequentato il Laboratoire d’Informatique dell’Ecole Polytechnique di Parigi, quindi è rientrato a Pisa come Ricercatore. Dal 2000 è Professore Ordinario di  informatica all’Università di Verona. E’ stato Prorettore alla Didattica dal 2001 al 2004 e Prorettore alla Ricerca dal 2004 al 2006. Dal 2006 al 2012 è stato preside della Facoltà di Scienze matematiche Fisiche e Naturali dell’Ateneo Scaligero. Gli interessi di ricerca riguardano l’analisi di programmi, la verifica del software, la sicurezza e la privacy delle informazioni manipolate da programmi, software watermarking e software obfuscation. Ha ricevuto nel 2013 il Microsoft Research Software Engineering Innovation Foundation (SEIF) Award. È cofondatore della Start-up: Julia s.r.l,, ora parte del Gruppo Corvallis e Cythereal Inc. con sede negli USA.

ROMANO PRODI
Professore di economia e politica industriale all’Università di Bologna, la sua ricerca è orientata allo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali. Nel 1981 ha fondato Nomisma, una delle principali società italiane di studi economici, e sino al
1995 ne ha presieduto il Comitato scientifico. Dal novembre 1978 al marzo 1979, è stato Ministro dell’Industria.
Dal novembre 1982 all’ottobre 1989 è stato presidente IRI, guidandone il risanamento, e preparando alcune imprese del gruppo alla privatizzazione. Nel febbraio 1995 ha fondato la coalizione dell’”Ulivo”, ed è stato Presidente del Consiglio 1996-1998, tra l’altro portando l’Italia tra i primi Paesi aderenti all’Euro. Dal 1999 al 2004 è stato presidente della Commissione europea. Capolista dell’Ulivo alle elezioni
politiche del 9 e 10 aprile 2006, ha guidato l’esecutivo dal 2006 al 2008. Guida della commissione ONU per l’Africa 2008, inviato speciale UE per la crisi nel Sahel 2012. Nel corso della sua carriera accademica ed istituzionale ha avuto numerosi riconoscimenti nazionali
e internazionali e 39 titoli accademici ad Honorem.

Francesco Angrilli

LUNEDÌ 29 GENNAIO 2018
Ore 21,00
Marcello Coradini
IL FUTURO DELL’ESPLORAZIONE SPAZIALE

LUNEDÌ 5 FEBBRAIO 2018
Ore 21,00
Stefano Zamagni
LE RAGIONI DELLA NOSTRA SPERANZA

LUNEDÌ 12 FEBBRAIO 2018
Ore 21,00
Antonio Navarra
I CAMBIAMENTI CLIMATICI ED IL FUTURO DEL NOSTRO PIANETA

LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Ore 21,00
Roberto Giacobazzi
INFORMATICA E INFORMATIZZAZIONE: LE SFIDE DI UN PROGRESSO INEVITABILE

LUNEDI’ 26 FEBBRAIO

Ore 21,00

L’Africa: Nuove responsabilità dell’Europa

 

 

Le conferenze del Corso di Cultura si terranno nell’Aula Morgagni del Policlinico Universitario, in via Giustiniani n. 2 a Padova (zona Ospedale)